MYMENTALCOACH

…perché troppi muoiono senza aver mai vissuto realmente


Lascia un commento

Capire tu non puoi…o forse sì?

decidi tu o il mare?

Penso che non ci sia mai stata un’epoca, più di quella in cui ci troviamo, in cui le emozioni l’abbiano fatta così tanto da padrone.

Parola inflazionata quanto maltrattata, “emozione” è diventata un must have: se non la provi non sei nessuno.

Anzi, se non la provi all’ennesima potenza non sei nessuno. Continua a leggere

Annunci


Lascia un commento

Le chiacchiere stanno a zero

silenzioParto da un presupposto tutto italico che dice che, se una cosa non è conosciuta da tutti o dalla maggior parte, allora non esiste.

Beh, allora il coaching in Italia non esiste. Non ancora.

E, laddove esiste, è bistrattato o stigmatizzato come se fosse la classica “americanata”. Continua a leggere


Lascia un commento

Col naso in su

naso in su

Non so se vi è mai capitato di stare sdraiati a pancia in su in un bel prato verde, a fissare il cielo.

Facile perdersi nell’ immensità del suo azzurro infinito e nel contorno delle nuvole sparse (che, nonostante si abbiano abbastanza anni sulle spalle, costa ancora fatica non immaginarle di panna montata o di zucchero filato  ).L’immenso e azzurro cielo è come la nostra vita: dalle ampie e illimitate possibilità ed imprevedibile nell’avvicendarsi degli eventi (e chi è amante della montagna sa bene quanto velocemente possano cambiare il cielo e di conseguenza le condizioni meteorologiche, specie ad alta quota).

A volte preferiamo stare fermi su quel prato ad osservarla a distanza, la vita che desideriamo. La ammiriamo, ne percepiamo la forte attrattiva e non abbiamo il coraggio per alzarci in piedi e imparare a volarvi dentro… Continua a leggere